Acqua, energia e paesaggio: A Pisa c’è “Life 2020 – Piattaforma di comunicazione ambientale”

Articolo di: Riccardo Mostardini

FIRENZE. Acqua, energia e paesaggio. Sono questi i temi centrali che saranno discussi nell’ambito della tre-giorni “Life 2020-piattaforma di comunicazione ambientale” che, organizzata dall’associazione no-profit Assform, è in corso da ieri a Pisa e terminerà nel pomeriggio di domani. Anche se la manifestazione pisana, come si legge nella brochure di presentazione, è esplicitamente intesa all’obiettivo di «sostituire con una visione olistica del territorio l’obsoleta e conflittuale contrapposizione tra sviluppo socio-economico e tutela dell’ambiente», comunque vedrà ognuno dei tre giorni incentrato su uno degli aspetti che più incidono sugli obiettivi di parallelo perseguimento della sostenibilità ambientale e della tutela/valorizzazione del paesaggio toscano.

Una serie di incontri che gli stessi organizzatori intendono come «un viaggio sperimentale che possa servire sin d’ora per conoscere e realizzare i modelli e gli strumenti per costruire una società più viva e più vivibile»: in questo senso, l’obiettivo è la riscoperta di «un equilibrio tra uomo e natura, tra passato e futuro, tra privato e Pubblico, che testimoni la capacità di garantire adeguatamente un buon controllo delle risorse materiali ed immateriali del territorio» con particolare focus sui temi del lavoro, che – così come l’utilizzo della tecnologia e della ricerca avanzata – va pensato e discusso «all’interno di un responsabile e interscalare rispetto dell’ambiente naturale ed antropico».

La giornata di ieri, svoltasi presso la Navicelli Spa nell’area dei cantieri navali, è stata appunto incentrata sul tema “Le vie dell’acqua e la gestione del patrimonio idrico”, declinato sotto molteplici aspetti: dal turismo sostenibile alla navigabilità minore regionale, dall’emergenza idrica che ha investito la Toscana negli ultimi anni – e che le forti precipitazioni delle ultime due stagioni hanno solo mitigato – a quella legata all’alluvione del Serchio dello scorso dicembre, dalla gestione del servizio idrico integrato alle bonifiche, fino agli aspetti geologici (compreso anche il problema della risalita del cuneo salino nelle pianure costiere toscane) e urbanistici associati al tema idrico.

Gli incontri previsti nella giornata di oggi, in corso presso l’ex palazzo Reale di lungarno Pacinotti, affronteranno il tema “Energia” sotto una duplice declinazione: la sessione mattutina è stata infatti incentrata su “Politiche e mercato dell’energia” (con focus particolare sulle esperienze in atto in Toscana, comprese la “produzione” energetica da geotermia, l’economia dei rifiuti, le prospettive annesse all’agri-energia, le politiche energetiche integrate con la tutela/valorizzazione paesaggistica), mentre nel pomeriggio si discuterà di “Eccellenza nel mercato energetico”, con dibattiti e relazioni sulla cogenerazione, sul micro-eolico, sul fotovoltaico di attuale e di nuova concezione, sui motori innovativi, sulla bioarchitettura e in generale sui più recenti fronti su cui si sta assestando la ricerca inerente alle tecnologie verdi.

La giornata conclusiva di domani – mercoledì 16 – verterà invece sul “paesaggio” propriamente inteso, e sulla politica di tutela/gestione/valorizzazione del territorio compiuta dagli enti di governo delle aree protette: presso la sede del parco di S.Rossore-Migliarino-Massaciuccoli avrà infatti luogo il convegno “Convenzione europea del paesaggio nella vita dei parchi”, dove gli esperti e tecnici intervenuti discuteranno delle esperienze di assestamento di aree protette compiute in varie nazioni europee (Francia, Inghilterra) e regioni italiane (Sardegna, Liguria, Lombardia) e dove il tema centrale sarà il rapporto tra la pianificazione/gestione/valorizzazione del territorio attuata dal punto di vista ecologico e quella praticata dal punto di vista paesaggistico. Nella sessione pomeridiana, che sarà seguita da attività ricreative organizzate dal Parco stesso (viaggi in mongolfiera, visite, gite in barca e a cavallo) si terrà un dibattito sullo status della politica delle aree protette (a questo proposito segnaliamo l’intervento di Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi e del parco della Maremma, che terrà una relazione dal titolo “I parchi in crisi?”), sull’equilibrio tra tutela e sviluppo economico e sui piani e progetti per il futuro del parco di S.Rossore. Informazioni alla url http://www.parco-sanrossore.it

Questa voce è stata pubblicata in Pianificazione territoriale e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...